Pallanuoto, Quinto non sfigura contro i campioni d’Italia del Brescia

0
203

AN BRESCIA-IREN GENOVA QUINTO 18-8
AN BRESCIA: P. Tesanovic, V. Dolce, C. Presciutti 2, T. Gianazza 1, D. Lazic, B. Vapenski 4, V. Renzuto Iodice 1, A. Balzarini, J. Alesiani 2, S. Luongo 3, E. Di Somma 2, N. Gitto 3, M. Gianazza. All. Bovo
IREN GENOVA QUINTO: P. Pellegrini, N Gambacciani, A. Di Somma 1, Villa, F. Panerai 1, R. Ravina, A. Fracas 2, A. Nora 2, N. Figari 1, L. Bittarello, M. Gitto, M. Guidi 1, Valle. All. Del Galdo
Arbitri: D’antoni e Navarra
Note: Parziali: 4-3 3-2 6-1 5-2 Usciti per limite di falli Guidi (I) nel terzo tempo e Alessandro Di Somma (I) nel quarto tempo. Espulso per protesta il tecnico Bovo (B) nel terzo tempo. Spettatori 250 circa. Superiorità Brescia 7/18 più un rigore, Iren Quinto 4/7 più un rigore

I primi due tempi giocati praticamente alla pari, un black out nella terza frazione e un ultimo quarto in cui i Campioni d’Italia in carica hanno controllato il risultato, mettendo in saccoccia i tre punti. Questa, in estrema sintesi, la cronaca di An Brescia-Iren Genova Quinto, valida per la quinta giornata del campionato di serie A1 e conclusasi 18-8 per la formazione lombarda, che era reduce da un ko a sorpresa maturato in casa del Trieste. Per i biancorossi senz’altro un test probante in vista della sfida di sabato prossimo, quando alle Piscine di Albaro arriverà la Rari Nantes Salerno.

Siamo stati bravi nella prima parte della gara, giocando di fatto alla pari e rimanendo in scia nel punteggio – commenta il portiere Pierre Pellegrini – Poi nel terzo tempo è venuto fuori il loro gioco, molto fisico, e hanno preso il sopravvento, complice anche un nostro calo, un po’ mentale e un po’ fisico. D’altronde si tratta di una squadra molto forte e lo hanno pienamente dimostrato. Credo che noi possiamo vedere il bicchiere mezzo pieno, soprattutto pensando alla gara di sabato prossimo, quando non potremo sbagliare“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here