Pronti 30mila euro per i Bagni Scogliera

0
508

Il comune di Genova, proprietario dei Bagni Scogliera in passeggiata, ha deciso di stanziare 30 mila euro per la riqualificazione dello stabilimento.

Durante la seduta del consiglio comunale di ieri è stata presa in considerazione la problematica dei bagni comunali San Nazaro in corso Italia e i bagni Janua a Vesima. Insieme a questi – di proprietà comunale – fanno parte anche i Bagni Scogliera.

In tutti e tre i casi la mareggiata che ha colpito Genova a inizio novembre ha seriamente danneggiato le strutture compresa quella dello storico stabilimento in passeggiata.

Claudio Villa, esponente del Pd, ha preso la parole per chiedere se non sia possibile far lavorare i dipendenti di Bagni Marina, sia in questo particolare momento per la manutenzione straordinaria, sia nella stagione invernale per la pulizia degli impianti e delle spiagge.

Questa la risposta dell’assessore Matteo Campora: «La stagione estiva 2018 si è conclusa con un segno positivo nel bilancio di Bagni Marina e non c’è stato nessun licenziamento. Nel passato la società Bagni Marina non aveva la capacità economica di pagare i dipendenti anche nel periodo invernale. I danni della mareggiata ammontano, indicativamente, a: 400mila euro per i San Nazaro, 30mila per Scogliera a Nervi e 200mila per Janua. La nostra preoccupazione è iniziare i lavori di ripristino per la prossima stagione estiva. I lavori dovranno iniziare nei primi mesi del 2019 e non escludiamo la possibilità di impiegare questi dipendenti»