Quarto, No Vax e la propaganda al Belvedere di Capo San Rocco

0
849

di Sara Giangreco 

Qualche giorno fa al Belvedere di Capo San Rocco è stato trovato e fotografato un volantino propagandistico firmato Mr PonteX – di cui chiaramente non conosciamo l’identità-contro la dittatura sanitaria e i vaccini.

I No Vax partono quindi all’attacco anche a Levante, sebbene scegliendo un luogo appartato, invitando i cittadini alla resistenza, a togliere la mascherina e reclamare libertà.

Quello dei vaccini è diventato ormai argomento giornaliero di discussione, soprattutto dopo le polemiche su Astra Zeneca e i vari stop, che rallentano inesorabilmente la fine della pandemia.

A trovare il volantino due ragazze di 16 anni, che si sono dette impaurite e confuse, sebbene favorevoli a sottoporsi a vaccinazioni: “abbiamo paura di aggressioni, solo perché non vogliamo ammalarci o far ammalare gli altri”, queste le parole che ci hanno colpito di più.

Questo ci spinge a chiederci: quanto questo tipo di propaganda No Vax può influire sulla mente e sulle scelte altrui? Quanto il terrorismo propagandistico, sia perpetrato dai media che dagli stessi negazionisti sui social network, possa avere un peso sul piano vaccinale europeo?

A quanto pare tutta questa confusione un peso lo ha. Lo ha nell’incrementare la paura, che sembra essere la vera dittatrice di questo periodo storico di pandemia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here