Pallanuoto, altra sconfitta per il Quinto. I biancorossi cadono ad Anzio

0
22

ANZIO WATERPOLIS-IREN GENOVA QUINTO 10-9
ANZIO WATERPOLIS: S. Santini, N. Fratarcangeli, R. Pelicaric 3, S. Susak, D. Caponero, A. Goreta 1, G. Barberini, N. Cuccovillo 3, F. Lapenna 2, L. Bajic, E. Koprcina 1, D. Presciutti, A. Antonini. All. Tofani
IREN GENOVA QUINTO: F. Massaro, N. Gambacciani, A. Di Somma 3, Villa, G. Molina Rios, R. Ravina 1, A. Fracas, A. Nora, N. Figari 1, P. Mijuskovic 3, M. Gitto, J. Gambacciani 1, Valle. All. Bittarello
Arbitri: Guarracino e Ercoli
Note: Parziali: 4-4 2-1 3-4 1-0 Spettatori 300 circa. A 6.58 nel terzo tempo Figari (G) fallisce un rigore parato da Santini (A). Caponero (A) uscito per limite di falli a 6.58 nel terzo tempo. Nora (G) a 3.03, Gambacciani (G) a 4.14 usciti per limite di falli nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Anzio 2/15 + 3 rigori, Quinto 2/10 + 3 rigori.

Trasferta amara in casa dell’Anzio Waterpolis per l’Iren Genova Quinto, costretto a cedere il passo alla formazione laziale per una sola rete. Una partita combattuta e giocata gol su gol, con le due squadre che si sono trovate sul pareggio alla fine dei tre tempi. I ragazzi di Tofani, nell’ultima frazione, hanno fatto registrare l’allungo decisivo, conquistando i primi tre punti della stagione. Per i biancorossi, dopo il successo iniziale in casa della Distretti Ecologici Nuoto Roma, arriva la seconda sconfitta che fa seguito a quella infrasettimanale maturata con il Savona.

Non dobbiamo farne un dramma – avverte il tecnico Luca Bittarellotesta bassa, ragioniamo sugli errori, continuiamo a lavorare e pensiamo alla prossima partita. Si è trattato di una gara con tanti fischi, dove i dettagli hanno fatto la differenza come capita sempre in match giocati punto su punto. Noi abbiamo commesso due o tre ingenuità importanti che in questo tipo di sfide fanno la differenza, per noi chiaramente in negativo“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here