Tentato furto di Babbo Natale, “scusateci, è stata una ragazzata”

0
699

Hanno scritto a Dario Di Giorgi, nerviese e il primo a condividere sui social quanto accaduto al pupazzo di Babbo Natale alla Pubblica Assistenza.

Gli autori del gesto hanno scritto una mail in cui chiedono scusa all’intero quartiere. Questo il messaggio che hanno voluto divulgare.

“Buonasera, inizio dicendo che mi vergogno infinitamente di ciò che è successo domenica sera. Siamo un gruppo di ragazzi di fuori genova che per una scommessa abbiamo fatto quella bravata di cui ci siamo resi conto solo successivamente, una volta fatta la stupidata. È stata una sciocchezza che non si ripeterà mai e poi mai e che rimedieremo a breve facendo recapitare il il sassofono con le nostre scuse.
Scrivo a Lei in quanto mi è stato dato il suo nome come referente, da un amico della zona. Purtroppo, l’alcol e la stupidità di gruppo a volte fanno fare cose di cui poi ci si pente, come in questo caso, cose che sono lontane dal nostro essere normalmente.
Chiediamo infinitamente scusa, sperando ci possiate perdonare. Speriamo sia un buon natale, nonostante il nostro gesto”.