Viale Croce, quando vince l’inciviltà

0
682

A poco più di un anno dalla riapertura il successo dell’operazione è sotto gli occhi di tutti.

Esposizioni, mostre e passeggiate sono gli eventi naturali di un contenitore come viale Croce – segmento rimasto a lungo privato – fiore all’occhiello di un quartiere votato alla rinascita e alla ripartenza turistica.

Tuttavia gli incivili, ancora una volta, hanno recitato la parte degli attori protagonisti.

Proprio per questo motivo abbiamo deciso di riprendere lo sfogo che Luigi Cornaglia, vero fautore e promotore della riapertura, ha voluto rendere pubblico sul gruppo di facebook “NERVI A PEZZI”.

“Ecco la sacchettata di rumenta raccolta oggi in viale croce. Grazie alle persone che hanno gettato oltre 60 mozziconi di sigaretta. Molto gradevoli anche i diversi che hanno lasciato il sacchettino della mxxxa del cane nei buchi del muro. Se tutti vivessimo questo spazio collettivo come nostro non si sporcherebbe così velocemente. Ricordo a tutti che all’inizio e alla fine del viale ci sono i cestini e ringrazio infine chi ha danneggiato una delle due panchine, che deve restare chiusa e verrà appena possibile sostituita”.

LASCIA UN COMMENTO