Villa Luxoro, la preoccupazione dei nerviesi

0
434

C’e preoccupazione nel quartiere per il destino di villa Luxoro. Villa signorile prima, parco storico oggi è spesso – nel passato – set fotografico per servizi matrimoniali e pubblicitari.

Secondo alcune mail, inviate in redazione, “la situazione sta precipitando – scrive Zaira Rumic – ricordo come da bambina, all’inizio degli anni’90, fosse off limits a causa degli allora visitatori poco raccomandabili che abbandonavano siringhe e nelle aiuole. Oggi, per fortuna, questo fenomeno è sparito. Resta tuttavia una condizione di degrado”.

Ma non è l’unica segnalazione arrivata. “Spiace ancora una volta evidenziare il triste degrado di Villa luxoro – sottolinea Marco Montalto in una mail inviata alla redazione de Il Nerviese – Vasi spaccati pavimentazione divelta o sconnessa e statue deturpate, un piccolo gioiello divenuto emblema di una città senza amore per i suoi pregi”.

Il municipio IX levante, nella persona del presidente Francesco Carleo – in un’intervista rilasciata in esclusiva a Il Nerviese circa due settimane fa – aveva dichiarato come “la cura e il mantenimento di villa Luxoro sia stata a lungo trascurato. Abbiamo intenzione di far rientrare la gestione e, di conseguenza, la rinascita del giardino di Capolungo nel pacchetto parchi. Le iniziative promosse e lanciate all’interno dei giardini più famosi della Città devono coinvolgere anche villa Luxoro, patrimonio storico genovese e nerviese. La situazione cambierà, si deve creare un contenitore che permetta la vita e gli aventi all’interno di questo meraviglioso sito”.