Volatili del porticciolo brutalmente uccisi

0
2350

Alessandro Alle Sandru ci scrive questa mail che riproponiamo integralmente

Da anni ormai mi prendo cura degli animali del torrente di Nervi e sono fiero del tempo e del denaro che impiego a tal fine, nonostante i miei cospicui ed importanti impegni lavorativi. Sarebbe d’uopo trasmettere la passione e la dedizione che nutro, ma risulta parecchio complicato.

Venerdì sera alcuni ragazzini hanno barbaramente lapidato le anatre del torrente, uccidendo un giovane esemplare di razza muschiata. L’anatra era stata salvata dagli attacchi dei gabbiani e mantenuta in un luogo sicuro per i primi suoi mesi di vita, a spese mie e di altri volontari, ma non è sopravvissuta alla crudeltà umana.

Saranno organizzate delle ronde, al fine di prevenire queste barbarie, frutto di frustrazione di ragazzini insoddisfatti e poco intelligenti.

Invito queste persone ad affrontarmi, mi rendo disponibile, ma temo che la codardia di questi meschini abbia il sopravvento. Non darò prosieguo, poiché non è mia intenzione espungere in parte o in toto il mio pensiero. Rinnovo il mio invito e colgo l’occasione per porgere distinti saluti a questi esseri poco intelligenti e per nulla eruditi.

Chiederò poi di installare delle videocamere, a mie spese, per tutelare gli abitanti del torrente.